Una vasta area depressionaria con minimo fino a 960 Hpa si estende dall’Europa settentrionale al Mar Mediterraneo occidentale.
La sua influenza determina un’alternanza tra brevi periodi di maltempo e fasi più stabili.
Oggi si prevede un’intensificazione della ventilazione dai quadranti occidentali, in particolar modo a ridosso dei settori appenninici centro-settentrionali.

Anche l’Europa del Nord sarà spazzata da venti forti fino a divenire di burrasca.

Continuate a seguire tutti gli aggiornamenti sul nostro sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *