05 – 11 aprile 2021

La prima settimana sarà caratterizzata da una sensibile diminuzione delle temperature su tutte le regioni, sebbene questa risulterà più ridotta nel tempo su quelle joniche. Alcuni sequenziali fronti freddi, provenienti dall’Europa centrale, determineranno temperature ben al di sotto della media stagionale, specie al centro-nord. Precipitazioni associate essenzialmente sul settore tirrenico e Sardegna. Ricomparirà la neve sulle zone alpine ed appenniniche fino a quelle meridionali anche a quote relativamente basse. Occasionalmente non si esclude la possibilità anche sul settore settentrionale della Sardegna sebbene ovunque con quantitativi comunque non significativi. Non mancheranno tuttavia brevi periodi di tempo soleggiato con temporanei aumenti delle temperature massime. Le minime rimarranno invece significativamente al di sotto delle medie per tutto il periodo. Non escludendo occasionali gelate tardive al nord e sul settore appenninico centrale.

Anomalie geopotenziali 5 Aprile - 12 Aprile
Anomalie geopotenziali 5 Aprile – 12 Aprile

12 – 18 aprile 2021

La fase di maltempo e freddo precedentemente descritta, si esaurirà completamente nella seconda settimana. Un robusto campo anticiclonico proveniente dalle basse latitudini, sebbene con asse principale sulla penisola iberica, interesserà comunque tutto il bacino centro-occidentale del mediterraneo e quindi anche l’Italia. Ciò comporterà un ripristino di condizioni stabili e soleggiate. Precipitazioni al di sotto delle medie e temperature che ritorneranno prossimi ai valori medi o lievemente superiori.

Anomalie geopotenziali 12 Aprile - 19 Aprile
Anomalie geopotenziali 12 Aprile – 19 Aprile

19 – 25 aprile 2021

La terza settimana vede l’area anticiclonica precedentemente descritta spostarsi verso la penisola balcanica così che le nostre regioni saranno allora interessate da un flusso di correnti meridionali, a debole curvatura ciclonica, con probabili presenza di minimi depressionari isolati che potrebbero interessare le isole maggiori con una certa attività temporalesca. Le temperature, conseguentemente al flusso principale meridionale, saranno superiori alla norma, sebbene attenuate da una maggiore copertura nuvolosa.

Anomalie geopotenziali 19 Aprile - 26 Aprile
Anomalie geopotenziali 19 Aprile – 26 Aprile

26 aprile – 02 maggio 2021

Nell’ultima settimana le correnti calde sud-occidentali dovrebbero divenire maggiormente persistenti assumendo al più una moderata curvatura ciclonica che comporterà una più diffusa copertura nuvolosa sulle regioni occidentali con riferimento particolare al settore appenninico dove non si escludono precipitazioni. Le temperature si manterranno quindi ancora al di sopra della norma, in particolare modo sul settore centro-meridionale adriatico a causa dell’effetto foehn.

Seguite giornalmente i nostri aggiornamenti previsionali su MeteoGazzetta.it

Anomalie geopotenziali 26 Aprile - 3 Maggio
Anomalie geopotenziali 26 Aprile – 3 Maggio

A cura del CNMCA
MeteoAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *