La perturbazione artica si sposterà da nord-ovest verso est. Arrivando a interessare buona parte delle regioni centro-settentrionali. Il minimo, dapprima sul Ligure, si sposterà verso sud e poi verso est, in direzione dei Balcani.

In questo modo saranno dapprima colpite le regioni nord-occidentali e la Toscana, poi quelle nord-orientali, e infine l’Emilia-Romagna e le Marche.

Ecco le previsioni degli accumuli stando ai LAM:
Fino a 150 mm in Friuli, Prealpi Giulie e Alpi Carniche.
Fino a 100 mm sulla Liguria di levante e l’alta toscana.
Fino a 60 mm su Alta Lombardia, Veneto, Emilia occidentale.
Fino a 30 mm su Piemonte, Emilia centrale, Lazio, Umbria e Marche.
Fino a 20 mm sui Romagna e Pesarese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *