10 APRILE

Nuvolosità e fenomeni meteorologici

.

Cielo da molto nuvoloso a coperto sulle regioni settentrionali con piogge diffuse, in particolare sul settore occidentale. Le piogge potranno essere particolarmente intense, a partire dal pomeriggiosul versante orientale della Liguria. Si prevedono, inoltre nevicate sul tutto l’arco alpino, più probabili e intense sul settore occidentale.

Sulle regioni centrali si prevede cielo da molto nuvoloso a coperto con piogge diffuse sulla Toscana, dove potranno essere particolarmente intense,  nella seconda parte della giornata, sul versante tirrenico centro-settentrionale. Possibilità di piogge deboli sull’Umbria e sul Lazio settentrionale.

Cielo da nuvoloso a molto nuvoloso sulle regioni meridionali e sulle due isole maggiori.


Temperatura, vento e stato del mare

.

Temperature minime in aumento su tutte le regioni. Temperature massime in  aumento sulle regioni meridionali e in diminuzione su quelle centro-settentrionali.

Venti tesi, localmente forti, dai quadranti meridionali.

Da poco mossi a mossi il mare Adriatico, il mare Ionio e il Tirreno meridionale e centrale est. Mossi o molto mossi gli altri mari.

11 APRILE

Nuvolosità e fenomeni meteorologici

.

Cielo da molto nuvoloso a coperto sulle regioni settentrionali con piogge diffuse. Le piogge potranno essere particolarmente intense sul versante orientale della Liguria e, dal pomeriggio, sul Friuli Venezia Giulia. Si prevedono, inoltre, nevicate sul tutto l’arco alpino.

Sulle regioni centrali si prevede cielo da molto nuvoloso a coperto con piogge sparse sulla Toscana, localmente intense sul suo versante tirrenico settentrionale. Possibilità di piogge deboli sull’Umbria e sul Lazio centro-settentrionale.

Cielo generalmente molto nuvoloso sulle regioni meridionali e sulle due isole maggiori.

.


Temperatura, vento e stato del mare

.

Temperature minime in aumento su tutte le regioni. Temperature massime in aumento sulle regioni centrali e su quelle meridionali e in diminuzione su quelle settentrionali.

Venti tesi, localmente forti, dai quadranti meridionali.

Mari generalmente da mossi o molto mossiDa poco mossi a mossi il mare Ionio settentrionale e il Tirreno meridionale est. Da molto mosso ad agitato il Tirreno settentrionale.

 .

MeteoGazzetta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *