anomalie termiche
UNA PROIEZIONE TENDENZIALE MODELLISTICA.

Un breve flash stamattina sul lungo termine dei modelli fisico-matematici. Da diversi run i modelli americani, stamattina anche ECMWF, indicano la possibilità di una irruzione fredda alla fine della seconda decade di marzo, tra il 17 e il 19 circa. Ne diamo conoscenza perché nel caso potrebbe divenire un problema per le fioriture già avanzate.
La dinamica barica sarebbe questa. Sull’est Atlantico si eleverebbe un poderoso anticiclone di blocco in grado dapprima di trascinare verso l’Europa centrale una saccatura artico-marittima, e poi, deviando verso est, di risucchiare aria fredda continentale verso il Mediterraneo centrale. Per ora si tratta solo di un’ipotesi tendenziale.
Vedremo nei prossimi giorni se verrà confermata o abbandonata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *