Continua ad affluire aria fredda da est e nord-est, coadiuvata dal blocco semipermanente anticiclonico sul Nord-Atlantico. L’afflusso di aria più fredda nel Mediterraneo centrale determinerà aumento dell’instabilità, con possibili piovaschi e rovesci, anche in forma temporalesca, nei prossimi giorni, almeno sino a domenica.

È possibile che nel corso della terza decade un promontorio subtropicale possa elevarsi verso l’Italia meridionale, ma per ora non appare chiara questa evoluzione barica.

Per avere una primavera di caldo e sole si dovrà attendere ancora.
MeteoGazzetta.it
Pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *