PAZZA PRIMAVERA. DALLA PSEUDO ESTATE AL PSEUDO INVERNO PRIMAVERILI.

Ancora un paio di giorni con il caldo anomalo determinato dal PROMONTORIO SUBTROPICALE DI ORIGINE AFRICANA. Picchi termici sino a +26/27°C soprattutto al Centro-Nord. Clima siccitoso in molte regioni.

CROLLO TERMICO DI 10 GRADI nel periodo pasquale, tra il 3 e il 5 aprile, per il transito di un FRONTE FREDDO DI ORIGINE ARTICA. Non sono esclusi temporali sulle regioni nord-orientali e poi lungo tutta la penisola, soprattutto al Centro-Sud. I violenti moti convettivi potrebbero favorire rovesci nevosi sino a quote insolite lungo la catena appenninica.

GFS ESEMBLE

Successivamente, dopo una breve tregua, tra il 6 e il 7 aprile, una saccatura di origine artico-marittima sfrutterà il vasto blocco altopressorio nord-atlantico per scivolare verso sud sino a irrompere nel Mediterraneo centrale, favorendo la formazione di un minimo pressorio sul Ligure. Nuovo calo termico al Centro-Nord, con precipitazioni più consistenti sulle regioni centro-settentrionali.

TEMPERATURE A 850 HPA

Non è poi esclusa una TERZA IRRUZIONE ARTICA nei giorni a seguire, intorno al 10 aprile.
Ne riparleremo. Rimanete sempre aggiornati su Meteo Gazzetta.
Entra nella nostra pagina facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *