Alta pressione sino a fine marzo.
Questa è la sentenza dei modelli fisico-matematici. Ci aspettano massime sopra i +20°C nelle aree pianeggianti e collinari, e clima secco che andrà a peggiorare il deficit idrico di diverse regioni italiane, soprattutto al Nord e sulle Tirreniche. Per avere un cambiamento barico si dovrà attendere aprile, quando una saccatura di origine artica potrebbe riportare piogge importanti sull’Italia.
Ne riparleremo.
Scopri le previsioni per il periodo Pasquale. Visita il nostro sito meteogazzetta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *